Home > Concerti > Matinée in Casa Mozart – Rovereto, 16-12-2018

…caricamento mappa…

Matinée in Casa Mozart

duo
GERMANA PORCU-violino
MARCO GIOVANETTI-pianoforte

programma

LUDWIG VAN BEETHOVEN
Sonata n.4 in la minore, Op.23
Presto – Andante scherzoso, più allegretto – Allegro molto

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Sonata in Sol Maggiore K379
Adagio – Allegro – Tema. Andantino cantabile

CLAUDE DEBUSSY
Sonata in sol minore
Allegro vivo – Intermède. Fantastique et léger – Finale. Très animé

GERMANA PORCU
“Violinista di grande abilità e sicurezza, Germana Porcu possiede un piglio da artista affermata che affronta i brani con grande impegno affascinando il pubblico.”
Ha iniziato presto gli studi musicali guidata dal M ° F. Cusano. Ha conseguito il diploma di II livello con il massimo dei voti e la lode e nel 2010, come migliore diplomata, ha ricevuto il “Premio Rotary” dalla città di Bergamo.
Dal 2006 suona nell’ “Orchestra Bergamo Musica Festival” del Teatro Donizetti di Bergamo con la quale ha effettuato tournées in Italia, Giappone e Svezia. Nel 2009 ha eseguito, sotto la guida del compositore Giya Kancheli, la sua composizione ”In l’ istesso tempo“, riscuotendo il caloroso apprezzamento dell’autore.
Ha vinto numerose borse di studio e primi premi tra cui: 1° Premio Assoluto al “III Concorso Internazionale di Musica da Camera Miryam e Pierluigi Vacchelli”; 1° Premio al “XI Concorso Internazionale di Musica Italian Festival”, ricevendo il Premio Speciale “Solista con Orchestra” grazie a cui ha eseguito il Concerto n°5 K 219 di W.A. Mozart con l’Orchestra “Alessandria Classica”; 3° Premio alla 30° edizione del prestigioso “Concorso Internazionale per Violinisti Michelangelo Abbado” (1° – 2 ° premio non assegnati), 1° Premio, in qualità di solista con orchestra, al “26° European Music Competition”. Nel 2013 è stata nominata “Most distinguished violinist” al “World Music Competition Ibla Grand Prize”.
Sempre nello stesso anno ha vinto una borsa di studio donata dal M ° Claudio Abbado.
Nel 2015 ha vinto il 3° premio al “V Concurso Internacional y Festival de Músicos” a Madrid, riscontrando l’apprezzamento del Presidente di giuria Victor Abramyan (Professore di violino al Moscow Tchaikovsky Conservatoire) e del pubblico.
Si è esibita in numerosi concerti come solista e in ensembles di musica da camera in Italia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, China.
Ha frequentato masterclasses con i Maestri I. Volochine, S. Makarova, P. Vernikov, K. Bogino. Si è perfezionata con il M °F. Cusano a Fiesole (Firenze), con il M° S.Gessner a Parigi e con il M° K.Sahatci a Lugano.
Ha suonato in duo con la pianista Sara Costa, con la quale, nel 2018 ha inciso l’integrale delle sonate per violino e pianoforte di C.Nielsen, pubblicate per l’etichetta discografica OMK-Da Vinci.
Nel 2016, assieme alla pianista Sara Costa e violoncellista Matilda Colliard, ha formato il Trio Carducci, con il quale ha suonato fino al 2018. Il trio ha beneficiato dei consigli dei Maestri Konstantin Bogino (Trio Tchaikovsky), Frieder Berthold e Klaidi Sahatchi. Hanno videoregistrato il Trio “élégiaque” di Rachmaninov e alcune delle “stagioni” di Tchaikovsky (trascrizione per trio con pianoforte di Goedicke). Hanno vinto il II premio al Grand Prize Virtuoso Competition di Londra e nell’Aprile 2017 hanno debuttato alla Royal Albert Hall (Elgar Room). Il 2018 è stato ricco di novità per il Trio: a marzo un concerto nella prestigiosa St. Martin in the Fields di Londra , a giugno una tourneè in Cina, e verrà pubblicato per l’etichetta discografica internazionale Brilliant Classics il loro primo disco, dedicato al compositore russo A. Arensky
Ha registrato per la Tactus in formazione cameristica.
Suona un violino Riccardo Antoniazzi 1910 gentilmente concesso dalla Fondazione Monzino di Milano e un violino Joseph Pauli 1700, gentilmente concesso da un privato.
www.germanaporcu.it

MARCO GIOVANETTI, pianista italiano, concertista e didatta, ha suonato come solista con diverse orchestre nazionali ed estere e si è esibito in récital e in varie formazioni cameristiche per importanti stagioni concertistiche, tra cui la Società dei Concerti di Trieste, Angelicum, Musica nel nostro tempo, Rosetum e Società Umanitaria di Milano, Società del Quartetto e Festival Donizetti di Bergamo, Nuovi Spazi Sonori e Festival di Musica Sacra di Brescia, Società Musicale di Ivrea, Teatro Marrucino di Chieti, Palazzo Nazionale della Cultura di Sofia (Bulgaria), UNESCO di Parigi, Parlamento Europeo di Bruxelles in occasione della Festa dell’Europa 2009, Festival Musique en Guyenne, Concerti nel Parco (Villa Medici, Roma), Ceresio Estate Lugano, Festival musicale di Oberwil (Zurigo), Musica e architettura Mantova. In anni recenti ha svolto un’apprezzatissima attività di duo con la pianista Pinuccia Giarmanà.
Svolge tournée di concerti e masterclass in Cina (Hong Kong, Shanghai, Suzhou, Zhengzhou, Hangzhou, Xiamen, Nanning, Ningbo) su invito di università e istituzioni culturali. È stato insignito del titolo di Professore onorario dall’Università di Kunming, Yunnan.
Nel 2013 ha tenuto un recital per “Sound Ways”, XXV International New Music Festival di San Pietroburgo (Russia).
Nell’ambito del repertorio moderno e contemporaneo, ha effettuato registrazioni televisive e radiofoniche per la RAI e curato prime esecuzioni di rilevanti autori.
Nel 1984 ha vinto il concorso “Cata ed Ernesto Monti” di Trieste per l’interpretazione della musica moderna. Oggi il suo repertorio spazia da J. S. Bach ad autori contemporanei quali Ligeti, Schnittke e Denisov.
Nel 2014 ha registrato per Radio Vaticana musiche di L. van Beethoven e Sergio Calligaris in duo con la violoncellista Emilia Baranowska.
L’aver sempre coltivato lo studio della filosofia e della storia dell’arte, unitamente ai viaggi, le esperienze umane, il contatto con il pubblico dei concerti e con studenti di diverse provenienze e culture lo hanno spinto ad aprirsi alla conoscenza di varie ulteriori discipline, tra cui ultimamente la lingua cinese. Nel solco di tale ampliamento di orizzonti culturali si colloca anche la creazione di un ciclo di incontri di divulgazione musicale intitolato “Il Suono e il Tempo”, fondato a Bergamo nel 1992 e presto replicato e ampliato in altre località italiane e a Buenos Aires (Argentina) e recentemente rinnovato, anche nel format, con la denominazione “Musicalis. Lectio magistralis”.
Diplomato nel ‘79 con il massimo dei voti e la lode sotto la guida dell’illustre pianista e didatta milanese Carlo Pestalozza, tra i suoi maestri fanno spicco anche i nomi di Bruno Mezzena e di Fausto Zadra, di cui dal 1989 al 1992 è stato assistente presso l’Ecole Internationale de Piano di Losanna (Svizzera).
E’ docente di pianoforte al Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo, di cui è stato direttore per più mandati.

 

Date evento: 16/12/2018 – 16/12/2018

Indirizzo: Via della Terra, 48, 38068 Rovereto, TN, Italia
Luogo: Casa Mozart Rovereto